30.09.2022 | Manutenzione dei sistemi informatici: temporanei disservizi per MyFiora Leggi
01.06.2022 | AdF da te, un nuovo servizio per rimanere sempre informati Leggi
01.09.2022 | Sportello digitale: prenota un appuntamento in videochiamata! Leggi
21.03.2022 | Un nuovo modo di essere MyFiora. Scopri subito le novità! Leggi

Monitoraggio situazione idrica Estate 2022

On line da oggi questa sezione permanente del sito, dove periodicamente AdF pubblicherà dati e informazioni sullo stato di avanzamento delle disponibilità idriche del territorio gestito. 

 

Questo il punto della situazione all’inizio del periodo di emergenza idrica.

Situazione climatica
I dati pluviometrici evidenziano negli ultimi cinque mesi un afflusso meteorico nel territorio gestito inferiore del 35% rispetto agli anni precedenti. Ciò si riflette sia sulle sorgenti locali, più superficiali e solitamente di minore portata ma che comunque spesso rappresentano l’unica risorsa idrica di piccoli centri abitati, sia sulle maggiori sorgenti, in particolare quelle del Monte Amiata. Queste ultime, oltre a contribuire in maniera prevalente al fabbisogno di entrambe le province di Siena e Grosseto, evidenziano un trend di riduzione progressiva e costante, con un decremento delle portate al momento senza evidenti segnali di stabilizzazione. 

Monitoraggio
AdF tiene sotto stretto e costante monitoraggio tutte le proprie infrastrutture. Particolare attenzione viene data ai sistemi idrici alimentati da captazioni sensibili e a minor resilienza idrica: pozzi e sorgenti del Chianti, comuni della Val di Merse, comuni della val d’Orcia e del monte Cetona, comuni delle Colline Metallifere, captazioni situate nei comuni di Roccalbegna e Castell’Azzara. Inoltre, pur non presentandosi attualmente situazioni di criticità, sono sotto particolare monitoraggio i livelli piezometrici delle principali falde e degli invasi, per assicurare continuità del prelievo idrico.

Azioni strategiche: la riduzione perdite 
La forte spinta di AdF nella riduzione delle perdite fisiche ha consentito di risparmiare, dal 2017 a oggi, oltre 6 milioni e mezzo di metri cubi di volumi idrici che prima andavano dispersi. 

Campagne costanti di ricerca perdite sistematica, intensificazione della distrettualizzazione delle reti, monitoraggio continuo da telecontrollo delle portate immesse e particolare attenzione ai tempi di ripristino dei guasti e alla qualità del lavoro eseguito dalle ditte in appalto, hanno permesso di raggiungere su tutto il territorio gestito percentuali complessive di perdite del 39%, con risultati significativi in alcuni territori anche inferiori al 20%. 

Task force ad hoc
Per rinforzare il presidio sugli indicatori della disponibilità idrica in questo momento particolarmente complesso, AdF ha istituito una apposita task force per essere in condizione di prendere decisioni immediate in caso di mancata disponibilità idrica. 

 

AGGIORNAMENTO 2 SETTEMBRE 2022