01.04.2020 | Nuovi numeri smart per RICHIESTE COMMERCIALI e ASSISTENZA SERVIZI ONLINE Leggi
12.03.2020 | NON SERVE USCIRE DI CASA, LO SPORTELLO E' ONLINE Leggi
12.03.2020 | UTILIZZA MY FIORA, TELEFONACI O SCRIVICI Leggi

Fiora comunica

13
Ott

2020
Vivo d’Orcia, AdF e Comune al lavoro su nuova sede e Museo dell’Acqua

Oltre 300mila euro per la riqualificazione delle ex scuole medie, dove nascerà uno spazio espositivo, uffici e il primo sportello remoto di AdF per essere sempre vicini alle necessità dei cittadini

Nascerà a Vivo d’Orcia, nel cuore del Monte Amiata, il Museo dell’acqua. La sinergia tra l’amministrazione comunale di Castiglione d’Orcia e AdF darà vita a uno spazio espositivo dedicato al distretto idraulico del Vivo: sarà il punto di partenza per le visite guidate che conducono a svelare la magia della sorgente dell’Ermicciolo e da qui verranno mossi i primi passi alla scoperta dei bellissimi territori alimentati da tale sorgente. Grazie alla riqualificazione delle ex scuole medie, con oltre 300mila euro di investimento interamente a carico di AdF, verrà realizzata negli spazi recuperati anche un’area uffici che ospiterà il primo sportello remoto, una novità comoda e pratica per essere sempre vicini alle necessità dei clienti coniugando innovazione e prossimità.
Il progetto è stato presentato nel corso di un’assemblea pubblica a cui hanno partecipato il sindaco Claudio Galletti, il presidente di AdF Roberto Renai, l’amministratore delegato di AdF Piero Ferrari, il responsabile sviluppo infrastrutture di AdF Sergio Rossi e l’architetto Sauro Mambrini.

“Oggi presentiamo un progetto importantissimo – afferma il sindaco Claudio Galletti – e coroniamo un sogno atteso da anni: la nascita nelle ex scuole di uffici di AdF e del Museo dell’Acqua, un traguardo storico per la nostra comunità e per il nostro Comune. Ringrazio il presidente Renai, l’amministratore delegato Ferrari e tutta AdF per questo investimento che valorizza ancora di più la risorsa idrica e il nostro territorio, anche dal punto di vista turistico e culturale”.

“La montagna è il cuore pulsante di tutta la nostra rete idrica – spiega il presidente Roberto Renai - lunga più di 8 mila km e al servizio di 55 comuni. Essere oggi al Vivo, insieme al sindaco Claudio Galletti e all’amministrazione comunale con cui vi è un ottimo rapporto di collaborazione, è la realizzazione di un sogno: il Museo dell’acqua non poteva che sorgere qui, dove nasce l’acqua e quindi la vita. Oltre al museo i nuovi uffici di AdF, per essere sempre di più al servizio della comunità e del territorio”.

“AdF punta sull’innovazione per garantire sempre più attenzione alle esigenze dei propri clienti – sottolinea l’amministratore delegato Piero Ferrari – Dall’esperienza maturata in questi mesi di cambiamenti e novità, che hanno visto nascere servizi come AdF per te, la videochiamata e gli AdF Point, sorgerà proprio qui al Vivo il primo sportello remoto: intuitivo, smart e completo, accorcerà ancora di più la distanza con i cittadini per essere presenti sul territorio grazie alle nuove tecnologie”.

Il Museo dell’acqua sarà strutturato in ambienti aperti e continui tra loro: l’allestimento seguirà un percorso didattico-informativo fatto di pannelli, foto, proiezioni di immagini e video ed esposizione di manufatti. L’obiettivo è valorizzare il distretto idrico del Vivo e la sorgente dell’Ermicciolo e sensibilizzare i visitatori a un uso consapevole dell’acqua.
La parte museale sarà separata dallo spazio dedicato agli uffici di AdF, che offriranno ai cittadini una inedita opportunità: lo sportello remoto. Grazie ai consistenti investimenti in innovazione e alla continua attenzione al cliente e alle sue esigenze, l’azienda ha messo a punto una particolare postazione dove, grazie a una piattaforma collaborativa, i clienti che necessitano di effettuare operazioni commerciali saranno assistiti dagli operatori di AdF da remoto, in video-comunicazione, attraverso un client di controllo sui servizi e sui dispositivi hardware.

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, la società Acquedotto del Fiora S.p.a. titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.

Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa l’informativa cookies completa

Proseguo ed acconsento