01.07.2021 | Entra in vigore la nuova Carta del SII Leggi
15.02.2021 | NASCE IL NUOVO CANALE UNICO Leggi
01.02.2021 | AdF per te - Videochiamata | Prenota il tuo appuntamento personalizzato Leggi
05.02.2021 | SCOPRI LA COMODITÀ DI UTILIZZARE MY FIORA Leggi

Scarica il bilancio di Sostenibilità Ed. 2020

 

Cari Lettori, Gentili Stakeholder,


Per comprendere cosa ha rappresentato all’interno della storia aziendale di AdF l’anno appena concluso – che non a casola rivista Timeha definito come “il peggior anno di sempre”, almeno per chi ha vissuto l’ultimo secolo – occorre fare un ulteriore passo indietro.

Quando nell’autunno del 2019 i nostri soci ci rinnovavano la loro fiducia, prolungando fino al 2031 la concessione, AdF si avvicinava al nuovo anno con obiettivi mai così ambiziosi: primo fra tutti, un Piano Industriale del valore di 36 mln/€ di investimenti da riversare nel territorio, in modo da arrivare a 373 mln/€ al termine della concessione.

Poi è arrivata la pandemia, con le conseguenze non solo sanitarie ma anche economiche, sociali e ambientali che ben conosciamo: un evento che poteva metterci in difficoltà - come purtroppo è accaduto per molte altre aziende – in termini di presidio del servizio e del territorio, ma anche di “tenuta” delle nostre infrastrutture tecnologiche.

AdF non ha voluto e non ha potuto scegliere: non si è mai fermato, ha continuato a svolgere la propria missione anche quando tutti erano bloccati dentro le proprie abitazioni, e ha finito per chiudere l’anno superando le previsioni: 37 milioni di investimenti fatti, quasi 100 € per abitante residente. 

I servizi alla clientela non si sono mai interrotti grazie al rafforzamento e allo sviluppo dei canali digitali, nonostante l’impossibilità fisica per i clienti di accedere agli sportelli, e anche per questo aspetto la recente indagine di customer satisfaction ha visto un miglioramento generale dei risultati a valle dell’anno.

La sicurezza e la salute dei lavoratori è stata garantita ancor prima che intervenisse la normativa: fin dai primi giorni dell’emergenza, si è fatto ampio ricorso allo smart working per il personale delle sedi, riuscendo così a garantire l’operatività delle attività tecniche e amministrative nel rispetto del distanziamento.

Proprio nell’anno più difficile, AdF è cresciuta come Azienda e ha migliorato il proprio servizio a 360°, riuscendo a trasformare l’emergenza in opportunità e accelerando il proprio percorso verso un futuro digitale e green.

La tutela della risorsa è sempre più attenta: grazie alle diverse azioni intraprese - quali l’installazione di nuovi misuratori, l’estensione dei sistemi di telecontrollo e la distrettualizzazione delle reti di distribuzione, che ha permesso di mettere sotto monitoraggio circa 280 km di nuove reti - le perdite totali si sono ridotte di 1.4Mmc rispetto al valore del 2019 (-5%), un dato che arriva al -11% se confrontato al 2018.

Grazie ad una attenta gestione della filiera depurativa, al costante monitoraggio, e ai tempestivi interventi, i Comuni del territorio possono vantarsi di aver ottenuto e di riuscire a mantenere costantemente importanti riconoscimenti, come la Bandiera Blu.  L’Azienda è impegnata a sviluppare e a servirsi delle tecnologie più avanzate e con minore impatto ambientale per assicurare un’efficace depurazione delle acque e promuovere il loro riutilizzo. Nel settore della depurazione gli investimenti realizzati nel 2020 hanno riguardato il compimento di opere essenziali a dotare i centri maggiormente abitati di impianti di depurazione o a rendere gli impianti già presenti più efficienti.

La salvaguardia dell’ambiente e l’attenzione alle future generazioni non sono solo uno slogan, ma azioni concrete anche attraverso investimenti improntati alla circular economy, al centro del ripensamento strategico di tutte le attività di AdF, come la centralizzazione e idrolisi dei fanghi di depurazione. L’importanza del progetto, di cui è previsto l’avvio a partire dal primo semestre dell’anno 2021, è proprio legata alla transizione della gestione dell’acqua da un modello lineare ad un modello circolare grazie alla piattaforma centralizzata di raccolta che stiamo realizzando a Grosseto e che permetterà una riduzione di oltre il 50% del prodotto dagli impianti di depurazione, con una diminuzione complessiva dei chilometri di trasporto su gomma necessari. L’impianto sarà integrato da una sezione di digestione anaerobica dei fanghi con produzione di biogas, mediante la quale si potrà produrre energia, ottenendo importanti efficienze anche sotto il profilo dei consumi. Abbiamo poi dato al nostro territorio una ulteriore testimonianza di vicinanza quando lo scorso 15 Luglio è stato presentato il primo “Protocollo di economia circolare”, iniziativa che ha conseguito un riconoscimento a livello nazionale dal Forum Compraverde Buygreen 2020, ricevendo una menzione speciale per la “grande attenzione dimostrata verso il territorio, avendo costituito un apposito albo per i fornitori locali sostenibili”. 

Sempre in quest’ottica, abbiamo adottato l’Addendum al “Regolamento per l’affidamento degli appalti sotto soglia comunitaria di AdF” per le attività core, per sostenere il circuito dei fornitori locali, mentre in sinergia con alcuni Istituti di credito del territorio abbiamo stipulato una Convenzione per garantire forme di accesso al credito privilegiate per le nostre realtà imprenditoriali. 

Infine, è stato anche istituito un Fondo di solidarietà dedicato alle imprese che pur dovendo chiudere nel periodo di lockdown, hanno dovuto mantenere in esercizio i propri impianti per preservarne l’efficienza, non interrompendo così il consumo idrico.

Risultati e iniziative che AdF ha potuto raggiungere grazie alla vicinanza del più importante gruppo italiano nell’idrico, il Gruppo ACEA, un compagno di viaggio al quale va un ringraziamento per l’attenzione costante dimostrata nei nostri confronti.

Il presente ci racconta quindi di un’AdF diventata nell’ultimo triennio qualcosa di più di un’Azienda Idrica, ma piuttosto un vero e proprio “Solution Partner” per gli interlocutori del territorio, in ambito sia economico che tecnologico.

L’immediato futuro sarà la conseguenza naturale del percorso finora intrapreso, con il mantenimento della capacità di realizzare gli investimenti sempre in primo piano: per il 2021 puntiamo a superare la media di 100 €/abitante.

Ma oltre a confermare la nostra centralità nell’economia locale vogliamo essere protagonisti del rilancio nazionale ed europeo improntato al green new deal, nonché modello per altri progetti di successo del nostro meraviglioso territorio: in questo senso stiamo lavorando per l’aggiudicazione un parco progetti del valore complessivo di 121 Mln/€ per i prossimi anni.

Un’Azienda destinata a diventare sempre più cloud ma che grazie alla ri-dislocazione delle sue risorse compenetra sempre più all’interno del nostro territorio, che consolida il proprio core business e contestualmente punta ad ampliarlo: un’AdF nuova, per un mondo nuovo, che guarda al futuro, al sociale e all’ambiente, sempre con un unico obiettivo:

"LAVORIAMO PER IL BENESSERE DELLA COMUNITA' E DEL TERRITORIO"

 

L’Amministratore Delegato                                                                                                                 Il Presidente

Piero Ferrari                                                                                                                                          Roberto Renai

 

Scarica il bilancio di Sostenibilità Ed. 2020

ARCHIVIO

Scarica il bilancio di Sostenibilità Ed. 2019
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2018
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2017
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2016
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2015
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2014
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2013
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2012
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2011
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2010
Scarica il Bilancio di Sostenibilità Ed. 2009

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, la società Acquedotto del Fiora S.p.a. titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.

Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa l’informativa cookies completa

Proseguo ed acconsento