01.12.2022 | Sportello digitale | Accedi a MyFiora per prenotare il tuo appuntamento in videochiamata! Leggi
28.11.2022 | Bonus fedeltà | Ultimi giorni per accedere al bonus Leggi
04.11.2022 | AdF da te, un nuovo servizio per rimanere sempre informati Leggi

La Delibera 34/2022/R/COM di ARERA proroga al 31 dicembre 2022 le seguenti misure di agevolazione in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del Centro Italia e nei Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio (Ischia) nel 2016 e 2017: 

- le esenzioni previste a favore delle utenze e forniture site nelle "zone rosse", istituite mediante apposita ordinanza sindacale emessa nel periodo compreso tra il 24 agosto 2016 e la data del 25 luglio 2018;

- le agevolazioni previste a favore dei titolari di utenze e forniture relative a immobili inagibili che entro il 30 aprile 2021 abbiano dichiarato, ai sensi del d.P.R. 445/00, con trasmissione agli uffici dell'Agenzia delle entrate e dell'Istituto nazionale della previdenza sociale territorialmente competenti, l'inagibilità del fabbricato, della casa di abitazione, dello studio professionale o dell'azienda o la permanenza dello stato di inagibilità già dichiarato.

Per tutta la durata delle agevolazioni si applica la tariffa domestica residente sia all’abitazione di residenza inagibile sia all’eventuale utenza/fornitura in cui venga stabilito il solo domicilio successivamente all’evento sismico, senza che sia stata trasferita la residenza anagrafica. Per ulteriori dettagli, è possibile consultare il testo completo della delibera sul sito di Arera.

 

CHI PUÒ FARE DOMANDA

Gli utenti già intestatari di un’utenza idrica con tariffa uso domestico residente, in uno dei comuni colpiti dall’evento sismico, hanno la possibilità di usufruire della tariffa uso domestico residente anche nell’abitazione in cui hanno trasferito successivamente il proprio domicilio.

L’utente avente diritto ha così l’opportunità di essere titolare di due utenze distinte su cui può essere applicata la tariffa domestica residente.

Se l’abitazione in cui si è trasferito il proprio domicilio rientra in uno dei Comuni gestiti da AdF l’utente può inviare la richiesta.

 

COME INVIARE LA DOMANDA

Gli utenti aventi diritto possono inviare la richiesta tramite uno dei seguenti canali: 

 

Nella richiesta dovranno essere specificati i seguenti dati:  

  • oggetto dell’e-mail: applicazione richiesta tariffa domestica residente ex art. 1.2 delibera 111/2021/R/com e s.m.i;
  • codice dell’utenza che serve l’abitazione di residenza resa inagibile a seguito di uno degli eventi sismici del Centro Italia o nei Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio (Ischia), negli anni 2016 e 2017;
  • codice utenza dell’abitazione in cui si è stabilito il proprio domicilio successivamente all’evento sismico, che alimenta un immobile ubicato nel territorio gestito da AdF;
  • fotocopia di un documento di identità valido;
  • numero di cellulare e indirizzo email a cui essere contattati.